Così si sconfigge la cellulite!

A cura della Dr.ssa Serena de Mattia

#farmaciapassero #benessere #formafisica

Salve ragazze con questo articolo vorrei parlarvi di un problema che affligge molte di noi: la cellulite! Purtroppo non esiste alcuna cura miracolosa contro questo fastidioso e a volte inaccettabile inestetismo cutaneo ma vorrei darvi alcuni consigli pratici per cercare di ridurlo il più possibile. Ovviamente tutto ciò comporta dei sacrifici ma come si dice “chi bella vuol apparire un pò deve soffrire” ;).

La cellulite colpisce 9 donne su 10 e per di più è localizzata su addome , glutei cosce e fianchi (fatelo leggere anche ai vostri uomini, in quanto i loro addomi potrebbero soffrirne). Il problema nasce dall’ingrandimento di cellule dette adipociti, ghiotte di grasso che hanno anche la capacità di ingrandirsi e moltiplicarsi. Questo tipo di problema è legato soprattutto all’azione degli estrogeni, ovvero gli ormoni femminili e ciò spiega perché sia una prerogativa prettamente femminile.  Gli estrogeni, inoltre , favoriscono la ritenzione dei liquidi creando un aumento di volume degli adipociti e successivamente la rottura; questa fa sì che venga riversato il loro contenuto in triglieridi tra le cellule circostanti creando un malfunzionamento del microcircolo e rigonfiamento a causa dell’edema. Queste scorie si depositano come dei veri e propri sedimenti e a lungo andare creano uno stato infiammatorio, spesso accompagnato da dolore localizzato che aumenta sempre più se non si corre ai ripari!!

Come poter eliminare o prevenire l’accumulo di queste scorie?

I seguenti provvedimenti stanno portando al risultato alcune delle mie pazienti molto sensibili al problema, ma soprattutto orientate a risolverlo!

  1. Apportare modifiche alla propria dieta : fare un’alimentazione sana ed equilibrata mettendo da parte gli eccessi e i grassi. Quindi si ad un’alimentazione a base di proteine che aiutano a sviluppare la muscolatura. Si a frutta e verdure e ad alimenti ricchi in vitamina c, e ferro che favoriscono la circolazione ( agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliege, lattuga, radicchio, spinaci, broccoli…). Preferire alimenti freschi ricchi di vitamine e Sali minerali e con un alto contenuto di fibre per combattere la stitichezza. Prediligere alimenti ricchi in potassio e sostanze che contrastano il sodio in quanto hanno proprietà diuretiche come piselli, cipolle, lenticchie e patate. Assolutamente da evitare il sale ( sodio cloruro) o ridurlo nelle minime quantità. Il sodio trattiene l’acqua all’interno dei tessuti alterando gli equilibri idro salini con conseguenze su tutto il microcircolo quindi anche alterazioni della pressione arteriosa. Bisogna tener conto non solo del sale che utilizziamo in cucina per insaporire gli alimenti ma anche quello che spesso viene aggiunto ai cibi in scatola per la conservazione e ai salumi. Quindi senza volerlo si superano le quantità giornaliere raccomandate di sale.  Evitare cibi troppo grassi, pieni di zuccheri e bevande alcoliche.  Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno…MA ATTENZIONE A CHI SOFFRE DI RITENZIONE IDRICA!!!In tal caso è opportuno quando si è al supermercato controllare le etichette dell’acqua e scegliere quella a più basso contenuto di sodio. Particolare attenzione va riposta in quegli alimenti ricchi in bioflavonoidi come i mirtilli, i quali contengono sostanze volte alla protezione dei vasi , quindi alleati di una buona microcircolazione. Tutto questo spesso lo riassumo in uno schema ad hoc per le pazienti che le orienta alla corretta alimentazione in modo da non avere problemi di menù.
  2. Associare ad una corretta alimentazione sempre un pò di attività fisica almeno tre volte a settimana. Una camminata a passo svelto, bicicletta, spinning per almeno un’ora e mezza per tre volte a settimana aiuta a migliorare la circolazione. Associare inoltre degli esercizi di tonificazione per cosce, addominali e glutei in modo da ridurre la massa grassa localizzata. Badate che solo un’attività intensiva puo’ attivare la lisi dei grassi. La passeggiata con le amiche aiuta il microcircolo, ma può rappresentare una perdita di tempo per chi cerca RISULTATI VISIBILI SUBITO! Non è un’attività intensiva e seppure pensate di aver perso grasso perchè sudate vi sbagliate di grosso. Il sudore di questi giorni non è altro che il frutto della traspirazione dei liquidi attraverso pelle e ghiandole sudoripare. Ed è un effetto dovuto al caldo. Il corpo per raffreddarsi espelle la sua acqua calda. Un po’ come fa il condizionatore. Dunque cacciate via liquidi, ma i grassi restano la! A volte mi dicono, faccio mezz’ora di passeggiata al giorno…ma niente. Per carità fa bene e lo sappiamo tutti! Ma se volete togliere la cellulite dovete considerare che mezz’ora di corsa sul Tapis Roulant a velocità sostenuta vi toglie solo 300 Kilocalorie, circa metà piatto di spaghetti. Siamo sicure dunque che per mandar via la cellulite grassa e ostinata basti passeggiare? Direi di no!!
  3. Integratori e creme. Quello che non riusciamo a fare con la dieta sicuramente lo possiamo raggiungere con un integratore. Lo dice stesso la parola, integratore sta per integrare la dieta con un aiuto esterno. Parliamo in tal caso di integratori che potenziano l’azione diuretica e drenante come quelli a base di tè verde, ananas, rusco, ippocastano, centella, betulla , ortosiphon, mirtillo. ATTENZIONE!!!GLI INTEGRATORI NON SONO TUTTI UGUALI! In giro spesso vedo integratori con mirtillo, poi do uno sguardo alla composizione e vedo che in realtà di mirtillo ce n’è in tracce. Non ci illudiamo, l’integratore è scienza, dunque ad ognuno le sue competenze. Nel nostro laboratorio formuliamo integratori fitoterapici con estratti con alte percentuali di principi attivi. E Vi assicuro che hanno un costo come materia prima molto alto. Una cosa è dire assumo un estratto di mirtillo con il 25% di Antocianosidi (i principi attivi), una cosa è dire assumo estratto di mirtillo. Cosa c’è dentro in tal caso? Se non è dichiarato in etichetta mai fidarsi!!       Un valido aiuto è anche l’utilizzo di apposite creme che differiscono dal loro meccanismo d’azione. Ci sono quelle ad azione lipolitica che agiscono su un particolare enzima detto lipasi che scinde i grassi, come quelle particolarmente ricche in alghe. Le creme che vanno invece ad agire sul microcircolo sono particolarmente ricche in sostanze dette xantine come la caffeina e la teofillina, o quelle ricche in estratti di vite rossa e mirtillo. Inutile dire che applicarle una settimana prima della prova costume è come buttare i soldi dalla finestra! Le creme vanno applicate quotidianamente per tutto l’anno quelle senza iodio, nell’ultimo periodo prima del mare le creme a base di iodio. Attualmente il mercato farmaceutico propone sotto il nome di un famoso brand un farmaco, ed è l’unico prodotto ad applicazione locale registrato come farmaco, in grado di agire in maniera significativa sui depositi di grasso. Anche in tal caso non è sufficiente un ciclo di una settimana. Vi consiglio di mettere in piedi un protocollo ad hoc con l’aiuto del vostro farmacista.

I consigli appena suggeriti se eseguiti costantemente regalano risultati formidabili. Provare per credere! Per le meno pazienti ci sono poi alcune tecniche che vi espongo di seguito ma che ci fanno addentrare in un discorso un po’ più lungo e complicato ma ne vale la pena accennarvi qualcosa.

1. Massaggi. Attenzione ai massaggi intensivi!! Rischiano letteralmente di “spezzettare” la cellulite con un effetto finale brutFotolia_95828298_XXL.jpgtissimo sulla trama cutanea. Inoltre una compressione eccessiva del sistema vasolinfatico può addirittura aumentare lo stato infiammatorio e alterare la funzionalità del microcircolo. Insomma si rischia di peggiorare l’inestetismo. Vi consiglio di affidarvi a personale qualificato e non lesinare sul prezzo. Un pacchetto di massaggi eseguito da mani esperte ha il suo costo. Anche in tal caso i massaggi vanno fatti con una calendarizzazione ben precisa. Non si puo’ pensare di risolvere con tre sedute. Anzi, in ogni seduta si deve intervenire con una certa intensità e con uno scopo preciso.

2. Tecniche di Liposhocking. Parliamo di nuove tecnologie al servizio della bellezza. Non mi addentro nei tecnicismi, ma Vi dico solo che il ricorso a tali trattamenti va ponderato bene. In commercio ci sono macchine e tecnologie costosissime che danno risultati interessanti. Ma ci sono anche macchine del costo di uno smartphone acquistabili tranquillamente dall’e-commerce cinese Alibaba’, che ovviamente servono solo a spillarvi soldi. Anche in tal caso si acquistano dei pacchetti di 12-20 sedute con costi assai variabili. Informatevi sempre sulla tecnologia che viene utilizzata e sulla marca dei dispositivi usati. Poi passate alla valutazione qualità-prezzo. Ma sostanzialmente pacchetti che funzionano non costano meno di 1500-2000 euro per una media di 150-200 euro a seduta!

3.Mesoterapia. Attenzione, questa è una tecnica somministrabile solo da un medico esperto. Si tratta di micro iniezioni di farmaci specifici nelle zone interessate dal distrurbo con lo scopo di sciogliere i grassi e stimolare il microcircolo. Come qualsiasi trattamento medico ha degli effetti collaterali tra cui comparsa di ecchimosi per rottura dei capillari a causa della penetrazione degli aghi e fenomeni allergici alle sostanze iniettate

Tutti i trattamenti elencati non sono mai definitivi. L’unico trattamento definitivo che suggerisco è un cambiamento deciso dello stile di vita. Quindi ragazze, tanto sport e sana alimentazione tutti i giorni!!

About me…

Dr.ssa Serena de Mattia. Farmacista appassionata di alimentazione, prevenzione e sport. Seguo i pazienti in specifici percorsi di salute e benessere e nel tempo libero mi dedico ad un’intensa attività sportiva. Sono corresponsabile dei laboratori della farmacia in cui lavoro e specializzata in galenica veterinaria. Amo gli animali!! Ho conseguito un Master di Secondo Livello in Galenica Clinica. Attualmente studio per la seconda Laurea in Scienze della Nutrizione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...