Prevenire il tumore al colon : Broccoli e superbatterio ECN

A cura della Dr.ssa Serena de Mattia

#farmaciapassero #benessere #alimentazione #nutraceutica

Purtroppo sono sempre di più le persone che si ammalano di tumore oggi. Si stima che in Italia ci siano circa 1000 nuovi casi al giorno. E per il futuro le previsioni non sono rosee. Secondo le ultime analisi dell’oncologo Umberto Veronesi, nei prossimi venti anni addirittura due persone su tre si ammaleranno di cancro.

Niente paura. Le tecniche di cura, indagine e prevenzione faranno passi da gigante.

Ad ogni modo, ad oggi vi sono una  serie di misure atte alla prevenzione del cancro che potrebbero ridurne significativamente l’incidenza e la mortalità. In particolare, l’uso di strategie alimentari ha acquisito notevole interesse anche nel mondo scientifico. Quando parlo di strategie alimentari faccio riferimento in particolare ad una scienza che sta letteralmente dirompendo nel panorama della prevenzione : la nutraceutica. Si tratta di quella scienza che si occupa di studiare le molecole contenute negli alimenti e di individuarne eventuali potenzialità terapeutiche. Una volta isolata la molecola, la si concentra n volte fino ad ottenere la dose necessaria ad esibire l’effetto curativo o preventivo…et voilà! Nascono gli integratori nutraceutici.

Dunque, ricapitolando, si prende una tonnellata di cavoli, di mele, di alghe, si estrae tutta la linfa vitale in esse contenute, si isola la molecola e si ottiene una polvere magica che farà parte della capsula che Tu prenderai tutti i giorni…

Personalmente sono un’amante dei broccoli e pertanto mi sono principalmentebroccoli_1_400 soffermata sull’effetto benefico delle verdure appartenenti a questa famiglia definita delle brassicaceae o crucifere: cavoli, cavoletti, broccoli, ecc… Questi sono tra i maggiori alimenti in grado di svolgere un’azione chemioprotettiva sull’organismo in quanto hanno la capacità di prevenire alcuni tipi di tumore quali quelli del colon e della prostata e, cosa ancor più importante, è stato visto in alcuni studi che essi portano addirittura alla regressione del tumore nelle prime fasi.

Un giorno rimasi colpita dalla richiesta di una signora circa un estratto di broccolo in compresse. Le compresse di estratto di broccolo possono avere un effetto positivo sul problema della sindrome del colon irritabile oltre che un effetto preventivo nei confronti dei tumori. Molti pazienti spesso restano perplessi quando si propone loro un ”estratto di verdure”. In effetti la cosa che potrebbe sembrare banale, in realtà non lo è affatto! Mi riferisco soprattutto al fatto che il 70% delle verdure ingerite viene sottoposto a processi di cottura abbastanza energici che provocano la perdita di componenti essenziali per l’attività antitumorale. Insisto sui broccoli. La cottura sia a microonde che in acqua provoca la denaturazione dell’enzima Mirosinasi responsabile dell’attivazione degli isotiocianati. Cosa sono gli isotiocianati? Semplice : elisir di lunga vita!

Molti degli effetti antitumorali osservati nelle verdure crucifere sono stati attribuiti proprio agli isotiocianati. Due isotiocianati importanti derivati ​​da questo tipo di verdure sono il sulforafano (SFN) e l’indolo-3-carbinolo (I3C). Se con la cottura perdiamo il potenziale di queste sostanze, abbiamo perso parecchie occasioni di proteggerci! Per questo motivo ci vengono in soccorso gli integratori nutraceutici. In pratica ci evitano di mangiare tonnellate di broccoli crudi per giunta tutti i giorni!

Il sulforafano è un composto straordinariamente potente che combatte il cancro su vari fronti. Aumenta la concentrazione degli enzimi che aiutano a liberare il corpo dagli agenti cancerogeni e uccide le cellule anormali. A livello cellulare, aiuta anche il corpo a limitare l’ossidazione, il processo che avvia a molte malattie croniche. 

Gli indoli lavorano per combattere il cancro attraverso il loro effetto sugli estrogeni. Bloccano i recettori degli estrogeni nelle cellule del cancro al seno, inibendo la crescita dei tumori sensibili agli estrogeni. L’indolo-3-carbinolo, o I3C, si pensa sia un agente preventivo particolarmente efficace per il cancro al seno. Perciò, mia cara amica, fa bene la Signora a prendersi le compresse di estratto di broccolo everyday!

Zrób-to-sam-–-suplement-oczyszczającyTra l’altro, Ti confesso che era molto preparata sull’argomento. D’altronde non poteva che essere così visti i casi di sventure accadute nella sua famiglia a causa del tumore al seno. Vista la particolare propensione a fare del meglio per la cura di se, non ho esitato a proporle un mix davvero portentoso. Infatti insieme alle capsule di estratto di broccolo, Le ho fatto assumere il famigerato ECN.

La conoscenza di questa associazione e dei risultati sorprendenti che si sono avuti in molti studi scientifici soprattutto nei confronti delle cellule dei tumori del colon-retto, è piuttosto limitata tra i pazienti e spesso anche tra gli operatori sanitari.

Ma tranquilli, ci informiamo noi per Voi! Basta chiedere…

Il batterio oggetto di studio è l’Escherichia coli Nissle, normalmente presente nell’intestino umano. Gli scienziati sarebbero riusciti a modificarlo in laboratorio affinché assumesse i tratti di un probiotico (fermento lattico) e fosse in grado di riconoscere le cellule tumorali e attaccarsi alla loro superficie; inoltre sarebbe risultato capace di trasformare una sostanza presente nei broccoli, e in generale nelle verdure crucifere, donandole proprietà anti-tumorali specificamente destinate alla lotta contro il tumore al colon. Non ci credi? Leggi cliccando questo link https://www.microbiologiaitalia.it/2018/01/30/escherichia-coli-nissle-potente-arma-anti-cancro/

Che aggiungere? Cancro? Sto cavolo!!

Se hai bisogno di approfondire non esitare a contattarmi nel form qui di seguito.

Alla prossima!

Per scrivere questi articoli, oltre alla formazione costante cui ci dedichiamo, ci impegniamo ad effettuare ricerche sui più autorevoli testi universitari, nonché sulle più recenti pubblicazioni scientifiche, semplificandone contenuti e linguaggio per offrirVi un’esperienza di lettura basata su informazione vera ed aspetti pratici.

Se questo articolo Ti è piaciuto, o se lo hai ritenuto utile, condividilo con i Tuoi amici! 

About me…

Dr.ssa Serena de Mattia.

Farmacista appassionata di alimentazione, prevenzione e sport. Seguo i pazienti in specifici percorsi di salute e benessere e nel tempo libero mi dedico ad un’intensa attività sportiva. Sono corresponsabile dei laboratori della farmacia in cui lavoro e specializzata in galenica con un Master in Galenica Clinica. Amo gli animali!! Attualmente studio per la seconda Laurea in Scienze della Nutrizione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...