Stanchezza e dolori muscolari. Un nemico subdolo : l’Osteoporosi

A cura della Dr.ssa Caggiano Nicoletta #farmaciapassero #osteoporosi #screening

Un giorno Giovanna, trentenne leggermente in sovrappeso, entra in Farmacia perché

affaticamento.jpg

lamenta un forte senso di stanchezza e debolezza muscolare. Apparentemente Giovanna conduce una vita sana. Svolge regolare attività fisica, segue un’alimentazione equilibrata, ma nonostante ciò avverte uno strano senso di affaticamento. Decide così di ricorrere all’uso di integratori a base di creatinina e arginina, pensando che la causa del suo malessere sia dovuta all’eccessivo sforzo fisico.

Gli integratori sembrano averle restituito la giusta carica, decide per questo di sospenderli, ma dopo non molto il malessere si ripresenta.

A questo punto una domanda sorge spontanea. Le chiedo se avesse mai misurato i livelli ematici di vitamina D. Perplessa, annuisce chiedendomene la ragione. Dopo qualche giorno, ritorna parlandomi dei suoi valori sorprendentemente al di sotto della soglia minima consentita di 30 ng/ml.

Continuando a leggere la perplessità nel Suo volto, Le spiego l’importanza della vitamina D, non solo come ormone regolatore dell’omeostasi del calcio e della formazione minerale ossea, dunque ci protegge dal rischio di fratture; ma anche come protettivo nei confronti di neoplasie, diabete, ipertensione e depressione.

Ti starai chiedendo cosa c’entri la vitamina D con tutte queste patologie?!

La vitamina D svolge un ruolo fondamentale nella regolazione del sistema immunitario. Sintetizzata a livello dell’epidermide per esposizione diretta ai raggi UVB, è attivata a livello epatico e renale. Dunque il sole è importante? Certo!! Porta i Tuoi bimbi, nipotini, fratellini fuori, anche in inverno e vedrai che avranno un sistema immunitario forte!!! Oltre a crescere sani e robusti…

Giovanna incuriosita dal potenziale della vitamina D si chiede in che modo questa carenza stia influendo negativamente sul suo stato di salute. Ed è per questo che Le dico che un grave deficit cronico di Vitamina D è responsabile di :

debolezza muscolare agli arti, senso di affaticamento, pesantezza alle gambe e ipersensibilità cutanea.

La vitamina D in forma attiva regola il metabolismo muscolare ed è responsabile della contrazione e del mantenimento della performance muscolare con aumento della tonicità. Convinta di poter supplire a questa carenza con la sola alimentazione si è resa responsabile in maniera inconsapevole del peggioramento del suo malessere a causa dell’intensa attività fisica svolta in carenza di vitamina D.

Un’altra cosa di cui Giovanna non era a conoscenza è che quei chiletti di troppo richiedono una maggiore supplementazione di Vitamina D, perché è una molecola lipofila, e pertanto si accumula a livello del tessuto adiposo che la trattiene ben volentieri rendendola meno disponibile per l’organismo.

Continuando piacevolmente a chiacchierare con Giovanna, mi ha espresso anche la facilità con cui va incontro ad influenza e raffreddore, che a loro volta possono essere correlati ad uno stato carenziale di Vitamina D, vista la sua importanza nel regolare i processi immunologici. Ma avevo un sospetto forte…

”Giovanna, come curi il Tuo raffreddore”? Le chiedo.

”Dottoressa, qualche volta il medico mi ha prescritto il bentelan (nota marca di cortisone) quando avevo una tosse forte, mi sono trovata bene e da allora lo prendo anche per il raffreddore, stati influenzali insomma…”

”Bene, anzi male! Non credo che il Tuo medico Ti prescrive il cortisone per il raffreddore..”

”No, ma non ci vuole la ricetta…”

”Perdonami, Giovanna, si tratta di un farmaco con una marea di effetti collaterali, tra cui quello che hai…Come puoi prenderlo come una caramella, come può un collega dartelo senza prescrizione e senza assicurarsi che Tu non ne faccia un uso improprio?! Ma insomma!!!”

”Dottoressa, io non lo sapevo…”

”Lo so, come puoi saperlo. Noi cosa abbiamo studiato a fare cinque anni più altri 3-4 di specializzazione!!? Io me la prendo con chi non Ti informa…”

Comunque, il fatto che alcuni farmaci causino riduzione dell’assorbimento del calcio è ormai risaputo. Sul cortisone è stato dimostrato che riduce anche i livelli di vitamina D con un meccanismo non ancora noto. Questo che Ti dico è riportato in questo link, in cui si fa menzione dell’articolo scientifico oggetto dello studio. http://www.sanihelp.it/news/13781/cortisonici-os-vitamina-d/1.html

Hai letto. Bene? Ora Ti dico che il cortisone deprime anche la funzionalità del sistema immunitario. Dunque Giovanna è entrata in un vero vortice di problemi tutti connessi tra di loro. Ora puoi comprendere come da una cattiva abitudine è possibile scompensare in maniera forte il nostro organismo. Ma continuiamo…

In questi giorni stiamo invitando persone a rischio ad eseguire lo screening preventivo per l’osteoporosi. Lo screening ha l’obiettivo di portare persone sane ad eseguire un esame che mai avrebbero pensato di fare, coinvolti grazie alla semplicità di accesso di un ambiente quale la farmacia. Chi stiamo invitando?

  • Donne dopo i 45 anni di età
  • Pazienti con sindrome di malassorbimento del calcio, tipo celiaci
  • Pazienti anche giovani con storia di menopausa

Non solo, lo consigliamo anche a pazienti che assumono le seguenti categorie di farmaci :

  • cortisonici (bentelan, deltacortene…)
  • inibitori di pompa protonica (pantoprazolo, lansoprazolo, rabeprazolo…)
  • antiacidi (maalox…)
  • eparine (clexane, seleparina…)
  • ormoni tiroidei (eutirox, tirosint…)
  • antidepressivi SSRI (Zoloft, Sertralina, Paroxetina…)
  • Methotrexate

Non sto qui a spiegarTi il motivo per cui questi farmaci provocano riduzione della densità ossea, anche perché molti meccanismi non sono ancora chiari, ma se ne assumi anche solo uno di questi con una certa regolarità è importante che Tu sappia cosa sta succedendo alle Tue ossa. Anche se sei giovane, sia chiaro!

Quanto a Giovanna, oltre a farLe iniziare una cura con un integratore a Base di Vitamina D, ed invitarla a ripetere gli esami con una certa frequenza per capire se i livelli nel sangue si stabilizzano, Le ho tassativamente sconsigliato il ricorso smisurato al cortisone spiegandole quali sono i farmaci per tosse e raffreddore con cui può sostituirlo senza avere effetti collaterali.

Ora Ti vorrei far riflettere su questa cosa…Cosa sarebbe successo a Giovanna se non mi fossi interessata al Suo problema?

Nel nostro lavoro abbiamo capito che molti utilizzano farmaci e terapie senza cognizione, spesso rifiutandosi di andare dal medico o a chiedere in farmacia. E cosa ancora più grave è che quando ottengono una prescrizione specialistica, datata quindici anni prima, ritengono sia ancora valida. Questo, ahimè, anche per molti colleghi.

Consiglio da amica? Fai in modo che il medico o il farmacista si facciano i fatti Tuoi sulla Tua salute, rispondi alle nostre domande…Senza dire Bugie! 😉

E Giovanna? E’ già meno stanca ed affaticata. Si vede che la cura di Vitamina D sta facendo il suo corso. Ma comunque Giovanna verrà a fare la MOC.

download

La MOC in farmacia è un esame non invasivo effettuato con ultrasuonografia del tallone. Serve per capire, senza utilizzare radiazioni forti, quali pazienti avviare ai percorsi diagnostici successivi. E’ importante far presente che la diagnosi va confermata tramite l’esecuzione della DEXA, la MOC total Body, che al contrario utilizza i Raggi X. Potresti chiederTi, ”Ma a questo punto faccio direttamente la DEXA”?

SBAGLIATO! I Raggi X sono ionizzanti e pertanto nocivi per il Tuo DNA. Dunque viene eseguito solo per confermare un sospetto di osteoporosi. Sottoporre un paziente sano a DEXA sarebbe un’assurdità.

Tu ci sarai? Prenotati anche ora compilando il modulo sottostante. L’esame dura 10 minuti!! Troppo per non farlo?

Alla prossima!

Per scrivere questi articoli, oltre alla formazione costante cui ci dedichiamo, ci impegniamo ad effettuare ricerche sui più autorevoli testi universitari, nonché sulle più recenti pubblicazioni scientifiche, semplificandone contenuti e linguaggio per offrirVi un’esperienza di lettura basata su informazione vera ed aspetti pratici.

Se questo articolo Ti è piaciuto, o se lo hai ritenuto utile, condividilo con i Tuoi amici!

About me…

Dr.ssa Caggiano Nicoletta. Farmacista amante di tutto cio’ che ruota intorno alla natura, alle cure naturali, alla medicina integrativa. Sono corresponsabile dei laboratori della farmacia in cui lavoro e specializzata in formulazioni fitoterapiche. Sono consulente per la fitoterapia e le medicine integrative. Amo il nuoto e le passeggiate nel verde. Sto conseguendo un Master di Secondo Livello in Fitoterapia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...